2 prodotti

Ferro

( Pirofosfato ferrico )

Oligoelemento essenziale, ovvero la sua carenza compromette funzioni fisiologiche vitali per l’organismo. Nel corpo umano è presente in molti distretti corporei e associato a diverse proteine. Sicuramente la quota maggiore di Ferro è legata all’emoglobina (circa il 65%) nel circolo sanguigno e alla mioglobina (20-25%) (per fissare l’ossigeno nei muscoli). Una frazione minore (20-25%) è presente all’interno delle cellule e una minima quota (0,1-0,5%) è legata a proteine ed enzimi intracellulari.

L’assorbimento avviene nella parte di intestino più vicina allo stomaco, per diffusione semplice o con l’aiuto di proteine che lo trasportano all’interno dell’organo.

Le funzioni del Ferro nel nostro organismo sono molteplici: è importante per l’attività respiratoria cellulare, per la replicazione cellulare ma, soprattutto, è di vitale importanza il ruolo che svolge nella formazione dell’emoglobina.

Quest’ultima è una proteina fondamentale, in quanto provvede alla distribuzione di ossigeno nei vari tessuti, permettendone così il metabolismo.

La formazione di emoglobina è possibile solo con il Ferro (che è presente al suo interno) e proprio per questo motivo in caso di deficit si presenta anemia. Altri sintomi che si possono verificare in questi casi sono: debolezza muscolare, cefalea, palpitazioni, maggior rischio di infezioni.

Nei casi di eccesso di Ferro invece si può verificare stress ossidativo. Il Ferro bisglicinato, cioè legato con l’aminoacido glicina, è detto anche Ferro gentile: non procura infatti, a differenza di altre forme di questo minerale, intolleranze digestive, costipazione, nausea; il legame con gli aminoacidi lo rende molto biodisponibile, poiché sfrutta i numerosi trasportatori di aminoacidi per essere assimilato dall’organismo.

Ferro

20,50 €